Fattura elettronica: tutto quello che c’è da sapere

Dal 2019, entra in vigore l’obbligo per le aziende di emettere fattura in formato elettronico (che si chiama FatturaPA), non solo nei confronti delle pubbliche amministrazioni (per cui l’obbligo è già in vigore da qualche mese), ma anche nei confronti di aziende e consumatori.

In questo articolo verranno presentati i tratti salienti della fattura elettronica e cosa cambierà in concreto per le aziende.

Cos’è la fattura elettronica

La fatturazione elettronica è un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che permette di abbandonare per sempre il supporto cartaceo e tutti i relativi costi di stampa spedizione e conservazione.

Caratteristica fondamentale della fattura elettronica è l’obbligo di essere riprodotta utilizzando il tracciato XML, che permette l’immagazzinamento delle informazioni sia dell’azienda emettinte, sia dell’azienda o consumatore destinatario.

L’intera operazione sfrutterà un percorso unico standardizzato ideato e monitorato dall’Agenzia delle entrate: il Sistema di Interscambio (SdI).

Fattura elettronica: i diversi step

Qui di seguito, elenchiamo i vari passaggi che dovranno essere compiuti per emettere e ricevere la fattura elettronica:

  1. La fattura elettronica viene compilata tramite un software di fatturazione elettronica;
  2. Viene firmata digitalmente (tramite firma elettronica qualificata) dal soggetto che emette la fattura o dal suo intermediario in modo da garantire origine e contenuto;
  3. Chi emette la fattura dovrà poi inviarla al destinatario tramite il Sistema di Interscambio che, per legge, è il punto di passaggio obbligato per tutte le fatture elettroniche emesse verso la Pubblica Amministrazione e verso i privati;
  4. Dopo i controlli tecnici automatici, il Sistema di Interscambio provvede a recapitare il documento alla Pubblica Amministrazione o al soggetto privato a cui è indirizzato.

La funzione dell’Agenzia delle Entrate e, per suo tramite, del Sistema di Interscambio è quello di verificare la correttezza dei dati inseriti.

Gli obiettivi, che l’Agenzia delle entrate mira a raggiungere con l’introduzione della fattura elettronica, sono molteplici:

  1. Semplificazione fiscale;
  2. Lotta all’evasione;
  3. Migliorare il  rapporto tra fisco e contribuenti.

E’ ancora presto per trarre conclusioni riguardo gli effetti e l’impatto che avrà la fattura elettronica sulle attività delle aziende e sulla lotta all’evasione fiscale. Quel che è certo è che le aziende dovranno attrezzarsi con software in grado di poter generare tale tipo di documento.

Tutte le nostre soluzioni sono ovviamente provviste di fattura elettronica. Per saperne di più visita il nostro sito.

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp