LA RIVOLUZIONE DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE NELL’E-LEARNING

L’intelligenza artificiale (IA) rappresenta sicuramente una delle tecnologie più importanti e di impatto di questo millennio.
L’intelligenza artificiale, infatti, sta rivoluzionando non solo ogni settore d’attività, ma anche il nostro modo di pensare, lavorare ed apprendere.
Il mondo dell’e-learning, sempre attento agli ultimi trend tecnologici, verrà progressivamente supportato ed integrato dall’intelligenza artificiale.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE (AI): UNA BREVE DEFINIZIONE

In modo semplicistico potremmo definire l’intelligenza artificiale come l’abilità di un sistema tecnologico di risolvere problemi o svolgere compiti e attività tipici della mente e dell’abilità umane. Guardando al settore informatico, potremmo identificare l’AI – Artificial Intelligence – come la disciplina che si occupa di realizzare macchine (hardware e software) in grado di “agire” autonomamente (risolvere problemi, compiere azioni, ecc…)

E-LEARNING ED INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Come anticipato in uno dei nostri precedenti articoli, “I nuovi trend dell’e-learning 2019”, il mondo della formazione a distanza (FAD) è sempre più interessato ad investimenti in nuove tecnologie volte a migliorare e a rendere interattiva l’esperienza d’apprendimento del discente.

L’intelligenza artificiale può notevolmente migliorare l’esperienza formativa dei corsisti da una parte, e facilitare la gestione delle piattaforme e-learning per gli amministratori dall’altra.

Per implementare l’IA nei software e-learning è necessaria una combinazione di algoritmi basati su machine learning, deep learning ed elaborazione del linguaggio naturale.

Vediamo nel dettaglio come l’intelligenza artificiale può rivoluzionare l’e-learning.

DOMANDE IN TEMPO REALE

Le piattaforme e-learning integrate con l’intelligenza artificiale saranno in grado di elaborare le domande poste dei discenti in tempo reale, offrendo chiarimenti e consulenza a quanto richiesto.

FORMAZIONE EFFICIENTE

Grazie ai sistemi di intelligenza artificiale, i discenti saranno guidati verso la scoperta di nuovi materiali didattici, suggerendo vari asset. Così facendo verranno abbattuti i costi di ricerca e accelerato il processo di apprendimento, che ne risulterà migliorato in termini di efficienza.

FORMAZIONE PERSONALIZZATA

Se ciò non fosse abbastanza, l’intelligenza artificiale sarà in grado di analizzare il comportamento del discente per determinarne gli interessi e andrà a scansionare altre piattaforme online per ricercare materiale formativo adatto a lui e personalizzato.

ASSISTENZA TRAMITE CHATBOT

I chatbot  sono probabilmente il miglior esempio di IA nella formazione a distanza (FAD). Se un discente dovesse ipoteticamente necessitare di supporto per una data attività didattica, un e-learning chatbot potrebbe efficacemente guidarlo verso quel percorso formativo che, altrimenti, non avrebbe preso in considerazione con i propri mezzi.

Un chatbot può anche essere in grado di fungere da assistente virtuale all’interno di un percorso di formazione: se un corsista non ha completato un corso come previsto dalla progettazione didattica, il bot può ricordargli di procedere indicandogli gli eventuali termini per farlo. Questo tipo di funzione mette lo studente sempre in condizione di poter completare correttamente il proprio percorso formativo, e aiutarlo a non dimenticare un corso propedeutico.

Quanto scritto è solo una minima parte del potenziale offerto dall’Intelligenza artificiale. Come tutte le tecnologie in evoluzione, l’IA rappresenta un’opportunità e, al tempo stesso, una sfida, che potrebbe rivoluzionare il modo di progettare e vedere il mondo della formazione a distanza.

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Articoli recenti